Sottoscritto un protocollo d’intesa tra Ente Parco e WWF Italia

È stato sottoscritto nei giorni scorsi, dal Presidente dell’Ente Parco di La Maddalena Giuseppe Bonanno e dal Presidente del WWF Italia Dante Caserta, un protocollo d’intesa per la valorizzazione dell’area naturale protetta.

Obiettivo dell’intesa che è la collaborazione tra l’Ente di gestione del Parco Nazionale e la più grande organizzazione mondiale per la conservazione della natura, finalizzata alla definizione e l’applicazione di modelli standard di valutazione dell’efficacia di gestione del Parco e per la salvaguardia della biodiversità, adattando sul territorio dell’Arcipelago nuove metodologie già sperimentate a livello nazionale e internazionale come il protocollo ISEA (Interventi Standardizzati di Gestione Efficace in Area Marina protetta). La metodologia ISEA è stata sviluppata dal WWF Italia per conto del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, al fine di realizzare interventi di sostegno alla gestione delle aree marine protette italiane e rafforzarne così la loro efficaci ed efficienza.  All’interno dell’accordo vengono individuate altre forme di cooperazione tra Ente Parco e WWF, in particolare tutte quelle che possano determinare un miglioramento nelle strategie di conservazione e valorizzazione del patrimonio naturale dell’area protetta, con particolare riguardo allo sviluppo di attività di partenariato con soggetti privati interessati a promuovere iniziative coerenti con le finalità istitutive dell’Ente e del WWF Italia.

Oggetto dell’accordo con la storica associazione ambientalista sono anche l’individuazione di zone all’interno del Parco nelle quali sia possibile applicare modelli di gestione per un approccio ecosistemico alla conservazione della biodiversità, già applicati nelle Oasi WWF, e lo sviluppo di progetti di educazione ambientale che coinvolgano le Università e le Scuole sia a livello locale che su quello regionale. Sarà inoltre elaborata una serie di progetti per l’utilizzo sostenibile delle energie rinnovabili nell’Arcipelago di La Maddalena oltre a collaborazioni per la promozione di iniziative finalizzate alla valorizzazione del paesaggio agrario e delle attività agro-silvo-pastorali e della pesca tradizionale attraverso l’utilizzo di bandi per accedere a finanziamenti europei e nazionali.

«La sottoscrizione della convenzione è un’occasione importante per il Parco di La Maddalena e anche per il WWF Italia – ha commentato il Presidente Giuseppe Bonanno; – sono certo che la collaborazione con questa storica associazione ci permetterà di promuovere e lavorare insieme su progettualità nuove che potranno rappresentare occasioni di crescita e sviluppo per entrambi i soggetti».

Per Dante Caserta, Presidente nazionale di WWF Italia: «Con questo accordo di collaborazione vogliamo contribuire ad aumentare l’efficacia di gestione dei nostri Parchi Nazionali, per vincere la nuova sfida della qualità, attraverso l’applicazione di consolidate metodologie di valutazione in relazione agli obiettivi di conservazione della biodiversità del Parco e la promozione di progetti che potranno costituire buone pratiche replicabili nelle altre aree naturali protette del nostro Paese»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook